Torna l’ora solare. Ecco gli effetti collaterali a cui andremo incontro

Italia – Nella notte tra sabato 29 e domenica 30 ottobre tornerà l’ora solare. Lancette dietro di un’ora dunque. Ma quali saranno gli effetti collaterali?

– Orologio biologico in tilt. Non è del tutto vero che si dorme un’ora in più. Studi hanno dimostrato che molto spesso ci si sveglia sempre allo stesso momento.

  • Qualcuno potrà lamentare disturbi come insonnia, sonno interrotto e difficoltà ad addormentarsi.
  • All’inizio il cambio d’ora avrà ripercussioni sul concentrarsi per via di un aumento della sonnolenza.
  • Alcune persone potrebbero avere più difficoltà ad adattarsi al nuovo ritmo. Di conseguenza aumenterebbe lo stress.
  • La richiesta di cibo da parte del nostro organismo non sarebbe sincronizzata con l’effettivo orario dei pasti.

I fastidi sono di breve durata e lievi; il consiglio è quello di adattarsi in fretta al nuovo all’alternanza tra luce e buio, magari anticipando di poco l’orario dei pasti e quelli del sonno.

E cosa accadrà quando tornerà l’ora legale? Nella notte tra sabato 25 e domenica 26 marzo 2017 le lancette verranno nuovamente spostate in avanti di un’ora e le conseguenze saranno quasi opposte a quelle vissute cinque mesi prima.

  • Dormendo un’ora in meno potrà risultare faticoso il risveglio, che fortunatamente avviene di domenica, in modo da non avere ripercussioni sulla maggior parte delle persone.
  • L’adattamento al nuovo ritmo potrebbe, proprio come nel caso dell’ora solare, causare un aumento dello stress su alcune persone.
  • Anticipando di un’ora i pasti potremmo non avere ancora fame sufficiente per mangiare con l’appetito a cui eravamo abituati.