Telos sgomberato, il sindaco Fagioli: «Ringrazio forze dell’ordine e cittadini»

SARONNO – «Ringrazio le forze dell’ordine per l’azione di sgombero avvenuta con tempestività, non appena i proprietari dell’area hanno sporto denuncia» esordisce così la nota a firma Alessandro Fagioli, sindaco di Saronno. Un sentito ringraziamento alle forze dell’ordine per il servizio di questa mattina, quando, verso le 7.00, l’ex Macello di via Gorizia, occupato dal centro sociale Telos lo scorso 10 luglio, è stato sgomberato.

Prosegue Fagioli: «Colgo l’occasione per segnalare alla cittadinanza quanto la sobrietà nell’affrontare queste tematiche possa portare a un risultato positivo senza cadere nella spettacolarizzazione della politica e della corsa al consenso mediatico. I problemi sollevati quotidianamente dai cittadini in merito alla sicurezza trovano la giusta risposta grazie agli interventi guidati dagli organi preposti: Prefettura, Carabinieri, Questura e Polizia Locale i quali svolgono da sempre una attenta attività di sorveglianza e di intervento nelle molte situazioni di disagio che purtroppo Saronno vive negli ultimi anni.»

I verdetti dalla Questura di Varese: l’immediato rilascio con denuncia a piede libero dei sette occupanti, uno minorenne, e foglio di via dalla città di Saronno per cinque di loro della durata di tre anni – come comunicato dal centro sociale sulla propria pagina Facebook. Il sindaco Alessandro Fagioli commenta anche l’eventualità di trovare per le vie di Saronno persone già in precedenza fermate e arrestate: «Purtroppo, in linea generale, la depenalizzazione dei reati con reclusione fino ai cinque anni comporta il ritrovare per strada soggetti che hanno compiuto dei reati di varia natura, vanificando l’operato svolto dalle forze dell’ordine.»

Poi un appello a tutti i cittadini saronnesi, ricordando quanto siano fondamentali le segnalazioni per qualsivoglia tipo di emergenza sociale: «Mi è gradito sottolineare quanto è utile ricevere le segnalazioni da parte della cittadinanza in merito alle situazioni di difficoltà. E’ quindi auspicabile una sinergia tra cittadini e forze dell’ordine per creare una rete capillare di controllo del territorio.»

Telos sgomberato dall'ex macello