“Scopri Saronno di sera”: band bagnata, strumentazione folgorata

SARONNO – Giovedì 25 giugno è iniziata la rassegna “Scopri Saronno di sera”, nottate con i negozi cittadini aperti al pubblico correlate a manifestazioni di svago per animare le vie di Saronno.

La prima uscita ha regalato non solo divertimento e rilassatezza, ma anche un intoppo “acquatico” improvviso durante una delle idee pensate proprio per rivitalizzare le serate del centro.

In piazza Ugo la Malfa, un gruppo di commercianti, in collaborazione con Saronno.tv, ha organizzato due eventi: una sfilata di moda e un concerto tenuto dal gruppo “Le Anime Band”. E proprio alla band turatese è capitato lo spiacevole intoppo, ma andiamo con ordine.

Dalle prime ore del pomeriggio di giovedì, si sono svolti allestimento e prove per la “Sfilata di moda donna e uomo” che è poi partita, regolarmente, alle 21.10 circa. Verso le 16.00, il gruppo Le Anime Band è giunto in piazza Ugo La Malfa, installando palco, strumentazione audio e impianto luci a ridosso della palazzina situata al lato destro della nota steakhouse saronnese Enjoy, una delle principali organizzatrici dello spettacolo.

Ore 21.45, una volta che indossatrici e indossatori hanno finito di calcare la passerella, la Revival Band di Turate ha allietato la piazza con musica dal vivo.  Lo spiacevole intoppo si è verificato nell’arco di pochi minuti, a partire dalle 23.00 circa, quando gli irrigatori automatici posti sul terrazzo dell’ultimo piano della palazzina alle loro spalle hanno iniziato il loro lavoro. Ecco che ingenti spruzzi d’acqua, provenienti da irrigatori, con molta probabilità posti in una posizione non consona, hanno letteralmente “innaffiato” Le Anime, bagnando impianto elettrico e specialmente tastierista e tastiera, situati proprio là sotto.

1472770_10152764897786191_707056396394380689_n 11665676_10152764899301191_3651459881044665728_n

Dopo attimi di sconcerto, sono bastati alcuni secondi per comprendere cosa stava accadendo e il danno, oramai, era già stato fatto. La tastiera elettronica ha smesso di funzionare e sarebbe andata, immediatamente, in corto circuito. Il complesso musicale ha smesso di suonare repentinamente, staccando la corrente elettrica e i titolari del Bar Enjoy si sono attivati per risalire, nel breve, al colpevole. E’ stata allertata la Polizia Locale che, da subito, ha contattato il proprietario dell’ “onda anomala” proveniente dal tetto. Sceso l’ignaro colpevole, si è provveduto a fare i rilevamenti del caso appurando il danno provocato. Saranno le indagini a stabilire se l’incidente sia stato involontario o doloso.

Testimoni riferiscono che non è stata la prima sera, quella del 25 giugno, in cui l’acqua degli irrigatori ha bagnato il suolo pubblico, sempre in tarda serata intorno alle 23.00.

La piazza dapprima affollatissima si è svuotata in pochi minuti, un danno non da poco per le attività commerciali impegnate nell’organizzazione della rassegna. Probabilmente, il proprietario degli irrigatori molesti dovrà rispondere anche di questo.

band 10006052_995467967143665_7572587024969856612_o

Servizio di Luca Banfi