“Sarto per signora” al Giuditta Pasta

SARONNO – Dopo il bellissimo allestimento di “Enrico IV”, il secondo appuntamento della Prosa rossa sarà all’insegna del divertimento con Emilio Solfrizzi e una commedia degli equivoci di Feydeau in “Sarto per signora” in scena al Giuditta Pasta dall’11 al 13 Dicembre di Georges Feydeau, traduzione, adattamento teatrale e regia di Valerio Binasco.

Il meglio della commedia francese dopo Molière: torna sulla scena la prima pièce di Georges Feydeau. Scambi d’identità, sotterfugi, equivoci, amori segreti sono gli elementi base per questo divertente vaudeville. La commedia è ambientata a Parigi e narra del dottor Molineaux, fresco di matrimonio ma dai dubbi comportamenti coniugali. Il protagonista in questione, infatti, avendo un animo libertino, tradisce la moglie con un’avvenente signora, e per poter incontrare la sua amante senza destare alcun sospetto si finge sarto, creando così una serie di simpatiche ed esilaranti gag che coinvolgono tutti i protagonisti della pièce. Una comicità amplificata dal virtuosismo tecnico dell’autore capace di assommare colpi di scena comici ed equivoci con la precisione di un chirurgo.

“È talmente pura l’arte comica di Feydeau, che molti miei colleghi ne restano imbarazzati. Io invece ritengo Feydeau uno dei più grandi autori del mondo. Il fatto, poi, che abbia scritto soltanto esilaranti commedie di situazione, che già alla sola lettura fanno ridere perché stimolano irresistibilmente l’immaginazione scenica, lo colloca nel ristretto numero degli autori teatrali ‘puri’, che non fanno letteratura, ma grande Teatro.” Valerio Binasco, regista
teatro 2

 

Venerdì 11 dicembre | ore 21.00
Sabato 12 dicembre | ore 21.00
Domenica 13 dicembre | ore 15.30

intero € 25
ridotto over65 e gruppi organizzati € 22
ridotto under30 € 18
ridotto under20 € 15