Saronno Sette “censurato”: il botta e risposta tra maggioranza e opposizione

Nuove polemiche sembrano scuotere il mondo politico saronnese dopo l’uscita del settimanale gestito dal Comune, Saronno Sette, nel quale sembra essere sparito il consueto spazio riservato ai Gruppi Consiliari di opposizione.
Già prima dell’inizio del Consiglio Comunale di venerdì da più parti dell’opposizione si commentava in maniera molto piccata quella che è stata definita dal capogruppo del Pd Francesco Licata “la brillante novità che ha accompagnato la nuova uscita”. Per Licata la motivazione sarebbe quella che ” il Sindaco ritiene l’informazione che ciascuna forza politica offre alla città “inutile propaganda”.

Dal canto suo il Sindaco Alessandro Fagioli, ricordando che la responsabilità dell’ uscita delle notizie sul settimanale gestito dal Comune è dell’Amministrazione stessa e quindi primis sua come primo cittadino, ribadisce che all’interno di Saronno Sette “Non c’è’ mai stata una controparte xkè non c’era neanche una parte. Saronno Sette per quanto mi riguarda è un informatore delle attività che ci sono sul territorio comunale a favore delle associazioni ma anche a favore dei gruppi consiliari, quindi chi propone o promuove iniziative, ben volentieri trova spazio, chi pensa di utilizzare Saronno sette come spazio di propaganda politica, allora forse ci sono canali più adeguati”.

Risposta questa che sembra non essere stata gradita dal consigliere di “Unione Italiana Saronno” Pierluigi Gilli, che spiega “Attendiamo, quindi, con ansiosa curiosità delle spiegazioni dettagliate dal Sig. Sindaco, che confidiamo siano rassicuranti.
Se, invece, come ci rifiutiamo di credere, corrispondessero a verità sia la soppressione definitiva dello spazio dedicato ai Gruppi Consiliari, sia l’impossibile motivazione che si tratterebbe di “propaganda”, dovremmo avere tutti, gruppi politici e cittadini di ogni orientamento, una reazione inequivocabile contro un atto d’imperio, di censura, di bavaglio al libero pensiero”.

Il sindaco Fagioli però insiste e a dimostrazione delle sue buone intenzioni, correttezza e rispetto nei confronti dei Gruppi Consiliari sottolinea che “Se prendete il Saronno Sette c’è un’iniziativa dei 5 stelle di una manifestazione che sponsorizzano, per una trasferta ad Imola, ed è presente. Quindi un conto è promuovere iniziative sul territorio, o anche trasferte o anche magari con delle motivazioni, altra cosa è utilizzare (Saronno Sette ) per propaganda politica”.

Le interviste integrali potrete vederle nei prossimi giorni e nel corso del Telegiornale di venerdì, dove daremo ampio spazio a questo e ad altri argomenti di politica territoriale.

G.M.