Saronno, Piazza Santuario: “sfrattato” parcheggiatore abusivo

Saronno – Oramai era di casa: un parcheggiatore “al servizio” dei cittadini automuniti nell’area di sosta fra edicola, Casa Morandi e Santuario. Lo straniero, che svolgeva la sua attività abusivamente e in nero, in questi mesi era stato più volte segnalato dalla cittadinanza e da chi, spesso e volentieri, frequentava la zona Santuario: negli ultimi giorni è stato definitivamente “sfrattato”.

Il provvedimento è scattato, senza se e senza ma, in queste prime settimane di amministrazione Alessandro Fagioli, che, appoggiandosi all’ausilio e all’azione della Polizia Locale, ha reso possibile, ripetutamente, la rimozione del parcheggiatore abusivo fino a farlo definitivamente desistere dal ritornare sul “posto di lavoro”. Lo spiega con soddisfazione il presidente del consiglio comunale Raffaele Fagioli: «Grazie alla fermezza e volontà dell’Amministrazione leghista e grazie all’intervento serrato della Polizia Locale, è stato possibile allontanare ripetutamente l’abusivo facilitatore della sosta finché ha desistito dal tornare.»

Il Presidente del Consiglio definisce questa operazione come un «Ripristino della legalità, senza proclami o clamore mediatico che ha portato un miglioramento alla sicurezza sia degli automobilisti sia della zona.» E rincara la dose «Dovesse tornare, lo continueremo a cacciare, perché la chiave per avere più sicurezza è il continuo controllo del territorio, in modo che i delinquenti non pensino di farla franca.»

Polizia Locale Santuario Parcheggiatore