Saronno e San Fratello sempre più vicini: il reportage di Luca Banfi per Saronno.tv

SAN FRATELLO – Domenica, all’alba, un gruppo di eroi saronnesi ha spiccato il volo verso la cittadina siciliana San Fratello. A capo della delegazione, il sindaco Luciano Porro che sta conducendo una ventina di concittadini nei meandri della provincia di Messina. Al seguito anche l’ambasciatore della Repubblica di Uzupis, Gian Paolo Terrone, e il videoreporter di Saronno.tv, Luca Banfi.

Saronno e San Fratello sono molto vicine al gemellaggio e questa visita, che cade proprio durante la Settimana Santa, è un passo ulteriore verso un rinnovato legame politico, economico e culturale. Tutto è nato dall’idea del sanfratellano-saronnese Adelfio Crivillaro che ha voluto svelare e raccontare le tradizioni e le peculiarità del suo paese d’origine. Anche grazie all’associazione Sicilia a Saronno che, giusto qualche settimana fa, aveva colorato di giallo e di rosso il centro cittadino, proprio a esplicitare le radici della Trinacria.

Come riportato due giorni fa, anche lo scrittore Antonio Vasselli ha avuto i suoi attimi di gloria: presentando nell’aula consiliare della cittadina del Messinese il suo ultimo giallo “Un cavallo sanfratellano per il Commissario Mezzasalma.

Un viaggio partito da Malpensa alle 5 del mattino per giungere all’aeroporto di Palermo qualche ora più tardi.

sAN fRATELLO (2) sAN fRATELLO (3)

 

Poi una gita alle spiagge di Cefalù

sAN fRATELLO (4) sAN fRATELLO (6)

 

La comitiva giunge nei propri alloggi e partono i primi brindisi

   sAN fRATELLO (14)  

 

A lezione per una ricotta coi fiocchi

  

 

Visita nell’Aula Consiliare “Salvatore Luigi Savio” del comune di San Fratello

  

 

PitStop per il sindaco di Luciano Porro alle prese con la sciatica

 

Tutti in fila per una “pizzata” alla siciliana in baita

sAN fRATELLO (32) sAN fRATELLO (33) sAN fRATELLO (34) sAN fRATELLO (35)

 

Visita alla Chiesa Madre di San Fratello

11116066_10152592086981191_1366033120_n 11084363_10152592086836191_756240417_n 11092951_10152592086756191_2119446252_n 11072911_10152592086666191_1472702466_n 11095672_10152592086606191_468594319_n 11106238_10152592086541191_7503564_n 11082692_10152592086511191_166847624_n 11130596_10152592086466191_1350798185_n

 

Uno sguardo ai chiostri del Convento Francescano di San Fratello con Adelfio Crivillaro in prima linea:

«Tra il 1600 e il 1700, questa struttura veniva usata, addirittura, per addestrare i Balilla al tempo di guerra. I dipinti murali erano talmente forti nel riportare le torture dei martiri che i bambini tentavano di cancellarli, lanciando diverse pietre.»
11096712_10152592087046191_521405124_n 11088115_10152592086416191_1582144050_n11088216_10152592087106191_398257862_n 11087551_10152592087231191_1954891239_n
Continua nel prossimo articolo.