Saronno: destra e sinistra punto d’accordo su questione Profughi

Saronno – Nessuno lo avrebbe mai detto eppure per la prima volta a Saronno esponenti del Pd e di Domà Nunch si trovano d’accordo su un punto: la proposta lanciata dalla lista civica Tu@Saronno di ospitare i profughi e le persone in difficoltà nelle aree libere come i mini alloggi dell’ex seminario o le palazzine Le Farfalle nel quartiere Matteotti, è inaccettabile e improponibile.

Le reazioni sono state, se vogliamo, sorprendenti. Infatti, è raro osservare come maggioranza e opposizioni in Consiglio Comunale possano viaggiare sul medesimo binario ideologico. La risposta alla proposta Tu@Saronno giunta in redazione di Domà Nunch, movimento econazionalista al governo insieme alla Lega del sindaco Alessandro Fagioli, con le parole del militante Flavio Armanini, sembra essere sulla stessa lunghezza d’onda del capogruppo del Pd, Francesco Licata.

Secondo il movimento econazionalista «Siamo fermamente contrari alla proposta ­espressa dal movimento Tu@Saronno. Pur ­essendo stata espressa solo come idea – m­agari anche un po’ provocatoria per soll­ecitare una giusta maggiore attenzione v­erso il complesso residenziale che sta ­cadendo in rovina – e pur non avendo fino­ ad ora alcuna possibilità di concreta r­ealizzazione, il nostro movimento si impegnerà affinché non si verifichino situazioni di ambigua accoglienza, per lo più gestite da pseudo organizzazioni u­manitarie, che mascherano il loro busine­ss con tanti zeri dietro un’apparente um­ana pietas verso dei soggetti considerat­i bisognosi. Pur capendo che l’accoglienza indiscriminata sia diventata il nuovo dogma di fede per la sinistra radical chic, proponiamo una visione del fenomeno migratorio differente che oltre a vertere sulla distinzione tra profugo di guerra e immigrato economico, in altri tempi detto clandestino, tiene in particolare considerazione le condizioni in cui versa il nostro territorio, per poter stabilire se può occuparsi di ospitare un certo numero di persone oppure no. Inutile dire che la nostro territorio questi tempi non è nelle condizioni di poter applicare una proposta analoga a quella di Tu@ Saronno. A riguardo rimandiamo ad un appuntamento ad hoc che terremo prossimamente in città, in collaborazione con altre realtà che si occupano del fenomeno a livello nazionale e internazionale.»

E così anche per il capogruppo del Pd ” Le Farfalle non mi sembra siano agibili ed idonee per l’uso abitativo”.

Non ci resta che aspettare di vedere quali saranno le proposte concrete per quello che rischia di diventare nelle prossime settimane un problema reale che Saronoo potrebbe essere costretta ad affrontare, mentre nella cittadina continuano i malumori di chi al momento è ancora alla ricerca di risposte per problemi quotidiani come quello del lavoro.

 

 

Saronno.Tv consiglia…
Volpe Banner grande
per la tua pubblicità contatta moviespot@saronno.tv