Saronno al Centro: “Una luce per ricordare”

SARONNO – “Una luce per ricordare”, dal gruppo Saronno al Centro, una proposta, rivolta a tutta la cittadinanza, per ricordare il Giorno della Memoria del 27 Gennaio

Un lumino alla finestra. Una luce per non dimenticare. Questa la proposta da Saronno al Centro, rivolta a tutti i cittadini saronnesi, per non dimenticare una ricorrenza internazionale che si celebra il 27 gennaio di ogni anno in ricordo delle vittime dell’Olocausto. La scelta della data non è casuale perché in quel lontano 27 gennaio del 1945, si aprirono i cancelli di Auschwitz e il mondo non potè più ignorare il genocidio nazista che si era consumato non solo dietro quei cancelli ma in tutti i campi di
concentramento nazisti. Le truppe della Prima Armata del fronte Ucraino fecero il loro ingresso nella città  polacca di Auschwitz scoprendo la terribile realtà e liberando i superstiti restati al campo, stremati e logorati nel corpo e nello spirito. Qualche settimana prima, i nazisti nella loro ritirata, portarono con loro quelli che ancora erano in condizioni di muoversi e di marciare e molti di loro morirono durante la ritirata stessa.

Saronno al Centro, con questa iniziativa di pace, desidera unire tutti i cittadini saronnesi, indipendentemente dal credo religioso o politico, proprio per non dimenticare gli orrori della guerra e per ricordare le vittime della Shoah. Sono passati 71 anni da allora ma non deve passare la memoria. Nel 2000 anche l’Italia ha aderito alla proposta Internazionale di istituire il Giorno della Memoria, per ricordare le vittime dell’ olocausto e sarebbe un grande segno se sul davanzale della finestra di ogni
saronnese, brillasse per una notte un lumino di speranza e di pace.

Un piccolo gesto che vale molto più di tante parole.