Sala Lega Nord sui mercatini di fine mese: “Stop al vittimismo”

SARONNO – Dopo le molte lamentele arrivate a causa del nuovo regolamento sui Mercatini di fine mese approvato nell’ultimo Consiglio Comunale del 26 Gennaio 2016, a parlare è Claudio Sala di Lega Nord:

“Chissà come mai, ogni qualvolta si penalizza uno straniero, si cerca sempre di gridare allo scandalo.
Allora facciamo sapere ai senegalesi che si sono lamentati, che questa volta il regolamento approvato in consiglio comunale non ha colpito solo loro, ma anche gli italiani.

Perché è doveroso dire, che il nuovo documento, non ammette gli spuntisti, ovvero gli ambulanti che fanno richiesta di occupare una piazzola all’ultimo minuto, quando questa rimane vuota per assenza del titolare.
Inoltre se la merce che si intende esporre non soddisfa i requisiti del regolamento, l’espositore, indipendentemente, che sia bianco o nero, non sarà ammesso al mercatino. Precisiamo che l’amministrazione non ha cacciato nessuno dai mercatini, ha semplicemente applicato un regolamento approvato in consiglio comunale e condiviso da maggioranza e associazioni di categoria.
Personalmente ritengo le dichiarazioni dei senegalesi molto gravi, perché la nostra amministrazione non fa distinzioni di nessun genere, applica semplicemente le regole come accade in tutti i paesi civili, e aggiungo che
se si fossero informati meglio, tra gli espositori iscritti al mercatino di fine mese, vi è anche un loro connazionale, assente al primo appuntamento perché all’estero sino a Febbraio.
E’ ora di finirla con la storia del razzismo e del vittimismo, ricordiamo che ogni anno lo stato italiano tra nuove tasse e regolamenti colpisce e perseguita milioni di imprenditori, ma in questo caso tutto è normale, forse perché la maggior parte di loro non sono di colore.”