Mozione per intitolare una Via/Piazza di Saronno a Valeria Solesin

Saronno – Una Mozione, quella del capogruppo Saronnese di Forza Italia Agostino De Marco, per intitolare una via o piazza anche a Saronno a Valeria Solesin, la giovane ventottenne che ha perso la vita durante gli attentati di Parigi del 13 novembre. A seguire la mozione integrale presentata nelle ultime ore presso il Presidente del Consiglio Raffaele Fagioli.

Mozione per intitolare una Via/Piazza di Saronno a Valeria Solesin

PREMESSO

che Valeria Solesin aveva solo 28 anni ed era originaria di Venezia, si era diplomata nel 2006 al Liceo scientifico Benedetti del capoluogo veneto; si era laureata in Sociologia a Trento per poi trasferirsi a Parigi dove viveva ormai da quattro anni dove frequentava il dottorato di ricerca in demografia nella prestigiosa Università della Sorbona e studiava sociologia e si occupava di temi legati alla famiglia e ai bambini;

CONSIDERATO

che Valeria Solesin sia rimasta tragicamente vittima, presso il teatro Bataclan, dell’ennesimo violento attacco terroristico internazionale avvenuto a Parigi venerdì 12 novembre; che sia ormai di estrema necessità e urgenza un intervento sia Europeo sia di tutta la comunità internazionale per aumentare il tasso di sicurezza dei nostri Paesi e per risolvere alla fonte il problema del terrorismo internazionale; che il terrorismo internazionale debba essere combattuto anche sul piano sociale e culturale oltre che con azioni internazionali militari;

VISTE

le parole del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella: “Valeria era figlia d’Italia e figlia d’Europa. E’ stata uccisa da mano barbara, fomentata dal fanatismo e dall’odio contro la nostra civiltà, i suoi valori di democrazia, di libertà e di convivenza”. Valeria e’ stata uccisa, insieme a tanti altri giovani, perché rappresentava il futuro dell’Europa, il nostro futuro. Insieme a tanti Paesi amici risponderemo con intransigenza a questa micidiale sfida di morte e di sopraffazione”. le parole del Papa all’Angelus di domenica 15 novembre: “Tanta barbarie ci lascia sgomenti e ci si chiede come possa il cuore dell’uomo ideare e realizzare eventi così orribili, che hanno sconvolto non solo la Francia ma il mondo intero”.

RITENUTA

la straordinaria importanza che ricopre per le giovani generazioni di tutto il Paese la figura di una giovane ragazza che aveva deciso di trascorrere un intenso periodo di attività di ricerca presso l’Università Sorbona di Parigi, approfondendo in modo particolare i temi della famiglia e dei bambini; la necessità di esprimere apprezzamento e riconoscenza nei confronti di una italiana il cui impegno e la cui attività all’estero dava lustro al nostro Paese; la necessità che il sacrificio della vita di una giovane ricercatrice italiana non venga dimenticato perché solo la memoria potrà far vivere per sempre Valeria come vittima del terrorismo;  la necessità di rendere onore al merito di chi aveva anche dedicato per molti anni a Parigi il proprio tempo agli altri, svolgendo un’intensa attività di volontariato, con particolare attenzione ai clochard di Parigi, come pubblicamente riconosciuto da Emergency;

IMPEGNA

Il Sindaco e la Giunta a dedicare alla memoria di Valeria Solesin una Via, un Giardino, una Piazza o un luogo di cultura della Città di Saronno dove degnamente ricordarla come simbolo della cultura italiana all’estero e di solidarietà sociale.

Saronno, 16 novembre 2015
Forza Italia Gruppo consiliare Saronno Ing. Agostino De Marco