Madre butta le figlie dalla finestra: pompieri eroi le salvano

MILANO – Ha buttato le sue due figlie piccole – di sei mesi e tre anni – dalla finestra del proprio appartamento al terzo piano. Poi, prima che anche lei saltasse giù, è stata bloccata dalla polizia che ha fatto irruzione nell’abitazione. Bambine salve grazie alla bravura dei vigili del fuoco che, arrivati sotto casa, hanno fatto in tempo ad istallare il gonfiabile.

113158292-c2fe2b8e-c377-49e0-9a84-b9505ccdaee9

La tragedia si è sfiorata la notte tra giovedì e venerdì in un condominio al 130 di via Giambellino a Milano. La madre, una cittadina egiziana di trent’anni, aveva iniziato ad urlare e buttare oggetti vari dalla finestra alcune decine di minuti prima del tentato figlicidio. I vicini, spaventati avevano chiamato le forze dell’ordine.

Provvidenziale per la vita delle piccole – racconta Luca Salvi su Il Giorno – è stato l’arrivo sul posto dei vigili del fuoco, oltre alla polizia di Stato e ai medici del 118. I pompieri, intervenuti con quattro mezzi, due autofurgoni, un’autopompa con la scala e un carro-soccorso, hanno letteralmente frenato la caduta delle piccole vittime che piangevano e urlavano dalla disperazione.

Trasportate all’ospedale San Carlo per accertamenti, le minori stanno bene. La donna – spiega la questura a MilanoToday – è stata ricoverata al San Paolo per accertamenti psichiatrici. Per lei sono scattate le manette con l’accusa di tentato duplice omicidio. Restano ignote le ragioni del suo gesto.