In garage una serra per coltivare marijuana, sequestro e denuncia

CONA –  Finiscono nei guai per la loro passione per la marijuana “fresca”. Gli investigatori della guardia di finanza di Chioggia, hanno infatti denunciato due trentenni, entrambi residenti a Cona (Ve) nella medesima palazzina, con precedenti specifici, che avevano organizzato in casa una vera e propria piantagione di canapa indiana.

Uno dei due veniva fermato, all’uscita di un bar, per un semplice controllo. Poi gli investigatori procedevano prima ad una perquisizione personale e quindi a a casa sua.

imageI finanzieri si sono trovati di fronte un garage letteralmente trasformato in una vera e propria serra in miniatura dotata di lampade per garantire un microclima ideale per il pieno sviluppo vegetativo delle piante.

L’operazione delle Fiamme Gialle chioggiotte consentiva di individuare e sottoporre a sequestro 11 piante di cannabis indica alte circa 160 centimetri, del peso  complessivo di circa 4 chili, due bilancini di precisione e 210 grammi di sostanza stupefacente tra hashish e marijuana, suddivisi in dosi ovvero pronti per essere confezionati per lo smercio.
I due fratelli “coltivatori” sono stati segnalati all’autorità giudiziaria.