In bicicletta da Venezia a Torino per aiutare l’economia italiana

MILANO – Da Venezia a Torino in bicicletta, seguendo un percorso suddiviso in 9 tappe e costellato di eventi che animeranno i paesaggi del lungo Po.

Il Politecnico di Milano si fa promotore anche quest’anno del Vento Bici Tour, un percorso su due ruote aperto al pubblico che arriva in concomitanza con la Settimana Europea della Mobilità Sostenibile.

bicicletta Dal 17 al 25 settembre, al grido di “Ricuciamo la bellezza”, si pedala tra i siti Unesco di Ferrara, passando per Mantova, capitale italiana della cultura 2016, e per Pavia, dove il 22 settembre i Presidenti di Veneto, Emilia Romagna, Lombardia e Piemonte sono chiamati a un incontro con i Ministri Delrio e Franceschini.

Obiettivo dell’iniziativa è tornare a parlare di piste ciclabili e cicloturismo, e in particolar modo del progetto Vento, che prevede la costruzione di un’unica ciclabile in grado di ripercorrere l’intero tragitto del Po. Per un totale di 679 esclusivamente ciclopedonali. “La situazione delle piste ciclabili in Italia non è delle migliori”, commenta il professor Paolo Pileri, responsabile del progetto.

“Esistono a livello locale, dove magari sono anche conosciute, ma sono incredibilmente frammentate e spesso iniziano e terminano in mezzo al nulla. Di conseguenza il nostro Paese non rappresenta alcuna attrattiva per i turisti internazionali appassionati di bicicletta. Turisti che invece abbondano in Germania, dove le piste si estendono per 40mila chilometri, diventando un’importante fonte di reddito per hotel, bar e ristoranti”.