Gran Premio Città di Saronno: tutti i verdetti e il foto racconto delle gare ciclistiche

Saronno – Un trionfo di sport, gioia ed agonismo: si può riassumere così il 46° Gran Premio Città di Saronno. Due ore di gare ciclistiche che hanno visto, domenica mattina, giovani atleti, dai sette agli undici anni, sfidarsi a colpi di pedalate lungo via Roma, via Manzoni, via Baracca, via Visconti, via Parini e via Guaragna.

Una rassegna ideata e messa a punto dalla società ciclistica Pedale Saronnese e da Emilio Filippini, da ventidue anni in sella alla presidenza della squadra ciclistica nostrana: «Spero che la giornata vada bene – ha spiegato il Presidente –  è uno degli anni migliori. Credo che tanti dei nostri atleti possano avere un futuro come Volpi e Chiappucci, cresciuti con noi. Il ciclismo ha bisogno di nuove leve capaci che possano rafforzare la tradizione vincente italiana. Il ciclismo è lo sport più bello del mondo, non si litiga e ci si diverte sempre. Faccio parte del Pedale Saronnese dal 1975 e sono felice e orgoglioso di portare avanti questa gloriosa società.»

Il presidente Emilio Filippini ha illustrato anche la composizione del parterre ciclistico partecipante al Gran Premio: centosessanta corridori, fra maschi e femmine, e sei batterie: «La categoria G1 è per i bambini di sei anni e hanno due giri a disposizione, poi la G2, sette anni e quattro giri di pista, la G3, otto anni e sette giri, la G4, nove anni e nove giri, la G5, dodici giri e dieci anni di età per partecipare, e, infine, la G6, con quindici giri da eseguire e undici anni di requisito. Tutte queste fasce di età appartengono alla categoria Giovanissimi, oltre gli undici anni diventano Esordienti.»

Dalle 9.30 fino alle 12.30 si sono svolte gare appassionanti, in alcuni casi tese fino all’ultima curva. Il Pedale Saronnese ha raccolto quattro premi, di cui tre vittorie con Luca solzi nella categoria G2, Alessandro Cattani nella G4 e Francesco Mauro nella G5. Giada Cattani ha conquistato il premio “15° Memorial Battista Cattaneo” nella G1 come miglior atleta femminile della serie.
Ora, un resoconto dettagliato con i premi assegnati e gli ordini di arrivo per ogni singola batteria ciclistica, annunciati ai tantissimi spettatori presenti in Villa Gianetti:

Categoria G1, Coppa F.A.G.K: primo Ivan Colombo (San Pietro), secondo Marco Di Matteo (Cardanese), terzo Nicolò Muraro (Casalese), quarto Andrea Bisentin (Cassano Magnago) e quinto Tommaso Colombo (Ju Green Gorla Minore). Giada Cattaneo (Pedale Saronnese) ha vinto la coppa Memorial Battista Cattaneo.

Categoria G2, Coppa Lura Maceri: primo Luca Solzi (Pedale Saronnese), secondo Federico Agosti (Ossona), terzo Matteo Turconi (Ju Green Gorla Minore), quarta Giulia Bianchi (CSS Macario), quinto Matteo Narcisi (Polisportiva Besanese) e a Giulia Bianchi anche la Coppa Memorial Battista Cattaneo.

Categoria G3, Coppa Comune di Saronno: primo Riccardo Bruno (Polisportiva Besanese), secondo Gabriel Becchi (Ossona), terzo Manuel D’Angelo (Ossona), quarto Samuele Parini (Orinese), quinto Matteo Pattelli (Cardanese). Martina Barberio dell’Orinese ha agguantato la Coppa Cattaneo.

Categoria G4, Coppa McDonald’s: primo Alessandro Cattani (Pedale Saronnese), secondo Jean-Pierre Talamona (Polisportiva Besanese), terzo Milo Barcolli (Polisportiva Besanese), quarto Matteo Zampieri (Orinese) e quinto Riccardo Archetti (Ju Green Gorla Minore). La Coppa Cattaneo è andata ad Alessia Rossetti della Orinese.

Categoria G5, Coppa La Fioraia Carla: primo Francesco Mauro (Pedale Saronnese), secondo Simone Zanini (CS Prealpino), terzo Claudio Rossetti (Orinese), quarto Riccardo Cirillo (Pedale Uboldese) e quinto Andrea Silvestri (Unione Sportiva Carbonate Lisar). Ilaria Giani (Orinese) ha vinto la Coppa Cattaneo.

Categoria G6, Coppa Pedale Saronnese: primo Matteo Moletta (Orinese), secondo Andrea Tadini (Orinese), terzo Daniele Rossetti (Orinese), quarto Giovanni Morello (Orinese), quinto Simone Galfrascoli (Ju Green Gorla Minore), mentre Martina Bernasconi (CS Prealpino) si è aggiudicata la Coppa Cattaneo.

Sono stati assegnati anche i premi per le società con più punti all’attivo: alla terza classificata, Polisportiva Besanese con tredici punti, è stato assegnato il Trofeo Comune di Saronno, alla seconda, Pedale Saronnese con quindici punti, il 27° Trofeo Galli Gomme e alla prima classificata, Società Ciclistica Orinese con ventuno punti. il 34° Trofeo Centro Car Cazzaro.

Alle premiazioni hanno partecipato il sindaco di Saronno, Alessandro Fagioli, e gli assessori Gianpietro Guaglianone (Sport) e Francesco Banfi (Politiche giovanili). Entusiasta per l’andamento della manifestazione sportiva, giunta alla quarantaseiesima edizione, il sindaco Fagioli: «Questa sì che è una delle manifestazioni positive che piacciono alla città di Saronno e ai cittadini saronnesi. Un sentito grazie a tutte le società e le associazioni che coinvolgono i nostri bambini al sano divertimento. Grazie anche agli organizzatori del Gran Premio, agli sponsor e, soprattutto, ai genitori dei bambini che spingono alle attività agonistiche i loro figli, accompagnandoli in giro in ogni occasione.»

Parole di soddisfazione anche da parte dell’assessore allo sport Gianpietro Guaglianone: «E’ sempre un piacere presenziare a manifestazioni di questo genere e vedere lo spirito con cui si affrontano queste gare. E’ stato un Gran Premio importante che può aiutare l’entusiasmo e la passione di ragazzi, genitori e anche di altre associazioni sportive della città.»

A seguire una gallery con tutte le fotografie dalle corse lungo il circuito alle premiazioni in Villa Gianetti.

Questo slideshow richiede JavaScript.

A breve sarà pubblicato anche un articolo con i video delle gare e le interviste live al presidente del Pedale Saronnese Emilio Filippini, al sindaco Alessandro Fagioli e all’assessore allo sport Gianpietro Guaglianone.

Daniele Calvano
@_CalvinDaniels_