Furto pasquale in parrocchia San Giuseppe: scardinate porta blindata e cassaforte

SARONNO – E’ stata una Pasqua senza pace per la parrocchia San Giuseppe, dove alla celebrazione delle 8.30 di domenica mattina, don Paolo Fumagalli, tra lo sbigottimento generale, ha annunciato che durante la notte alcuni malintenzionati si sono intrufolati nella casa parrocchiale, rubando dalla cassaforte della segreteria. Non si sa quanto sia stato portato via, «comunque non molto, perché fortunatamente le offerte delle celebrazioni del triduo non erano presenti: sicuramente il danno maggiore è alla porta blindata, ora fuori asse», ha dichiarato il sacerdote.

A dare l’allarme la suora che, entrando in casa parrocchiale, ha sentito uno strano odore e seguendone la scia è arrivata in segreteria, dove si è resa conto che la causa era la smerigliatrice con cui è stata aperta la cassaforte dello studio. I colpevoli sono poi fuggiti dalla finestra, che presenta evidenti segni di scardinamento. Danni anche alla porta che conduce al salone e alla sala dove sono conservati gli ulivi della domenica delle palme.

I carabinieri sono stati subito allertati e già nella mattinata di domenica sono arrivati in parrocchia per un sopralluogo.

Cassaforte forzata San Giuseppe