Carta d’identità elettronica: da luglio al via nei primi comuni, costerà 22 euro

SARONNO – Come già preannunciato dallo scorso anno, questa estate ci sono grosse novità in vista per i documenti di riconoscimento degli italiani. Dal prossimo mese di luglio infatti verrà inaugurata la tanto attesa Carta d’identità elettronica la nova tessera che man mano sostituirà quella cartacea.

carta di identitàDopo un passato travagliato fatto di sperimentazioni fallimentari in alcuni comuni, dal 4 luglio la Cie farà il suo debutto definitivo, prima in alcuni capoluoghi di regione e poi man mano in altri grossi centri per un totale di duecento città entro settembre. A stabilirlo è stata una circolare emanata dal ministero dell’Interno per dare attuazione al decreto approvato nel dicembre scorso.

Tra le prime città interessate dal nuovo documento di riconoscimento ci saranno Roma, Milano, Napoli, Torino, Bologna e Firenze a cui si aggiungeranno progressivamente le amministrazioni più piccole.

La nuova carta d’identità elettronica è a tutti gli effetti una smart card che introduce numerose novità. La Carta d’identità elettronica infatti sarà rappresentata da supporto fisico realizzato con le tecniche tipiche della produzione di carte valori, su cui troverà posto un microprocessore per la memorizzazione delle informazioni necessarie per la verifica dell’identità del titolare, inclusi gli elementi biometrici, e un Pin che permetterà l’autenticazione in rete e il relativo accesso ai servizi online dedicati.

La Cie vedrà anche le la presenza delle impronte digitali, del codice fiscale e la possibilità per i maggiorenni di indicare la volontà o meno di donare gli organi in caso di morte.

Le carte di identità attualmente in uso saranno valide fino a scadenza ma chi volesse richiedere la nuova Carta d’identità elettronica potrà rivolgersi al proprio Comune  di residenza oppure prenotare l’appuntamento con l’ufficio comunale sul sito www.cartaidentita.interno.gov.it che però al momento non è attivo.

Dopo la richiesta, la consegna della carta d’identità elettronica avverrà entro sei giorni lavorativi, presso l’indirizzo indicato dal cittadino all’atto della richiesta oppure presso il Comune. Nel periodo tra la richiesta e la consegna  il cittadino avrà a disposizione un documento riassuntivo temporaneo.

Ci sarà un periodo di transizione  per permettere ai comuni di essere dotati dei nuovi strumenti ma una volta che l’amministrazione sarà in grado di emettere la nuova Cie non potrà più consegnare documenti di identità cartacei né la vecchia Cie sperimentale.

Oltre ad essere strumento di identificazione del cittadino e a offire nuovi servizi, la carta d’identità elettronica, come spiegano dal Ministero, è anche un documento di viaggio in tutti i Paesi appartenenti all’Unione Europea e in quelli con cui lo Stato italiano ha firmato specifici accordi. Il costo complessivo del documento è stato fissato da un recente decreto del ministero dell’Economia e delle finanza. Per avere la Cie i cittadini dovranno pagare 13,76 euro per la procedura più l’l’Iva e i diritti fissi e di segreteria per un totale di circa  22 euro.