Amichevoli, uno-due micidiale e il Saronno ribalta il risultato: a Cesate è 2 a 1 sull’Uboldese

Cesate – Se il buon giorno si vede dal mattino, sembra che FBC Saronno possa dormire sonni tranquilli: a Cesate, nel centro sportivo di via Dante, la squadra di mister Petrone, ieri pomeriggio, ha battuto per due reti a una in amichevole l’Uboldese, formazione ostica e ben messa in campo dall’allenatore Alberto Maestroni che il prossimo anno si giocherà le sue chance in Promozione.

Una gara partita in sordina – a tratti soporifera – dove le due formazioni si sono studiate per carpire i punti deboli dell’avversario ma che a occasioni da gol ha lasciato a desiderare. A sbrinare il pubblico sugli spalti ci ha pensato una punizione dell’Uboldese al trentunesimo, pronta la risposta di Giacometti, portiere del Saronno. Cinque minuti dopo la reazione della squadra “di casa”, capita al trentasettesimo minuto di gioco sul piede vellutato di Thomas Martegani che ha centrato la traversa a portiere battuto con un destro morbido scoccato a pochi centimetri dall’area di rigore. Il tempo di rinculare nella propria metà campo e il Saronno va sotto: l’Uboldese, al quarantesimo, ha colpito in contropiede con un passaggio filtrante dal cerchio centrale del campo a cogliere un Davide Milazzo scatenato sul filo del fuorigioco a tu per tu con il numero uno saronnese, Andrea Giacometti, sguardo negli occhi e destro fulminante a fil di palo che non ha lasciato scampo.

Uno a zero per l’Uboldese a fine primo tempo, così, le panchine di mister Petrone e mister Maestroni si sono super impegnate a correggere le falle e studiare le tattiche per la ripresa, modificando l’assetto tattico e inserendo forze fresche in ruoli chiave.

La ripresa è decollata con tutt’altro piglio, meno studio e più gioco in velocità. Complice anche la differenza di preparazione fra FBC e Uboldese, la forza fisica della compagine saronnese è esplosa equilibrando la corsa sul green e proponendo numerose iniziative in avanti che hanno visto prontissimo Lorenzo Lovera, portiere dell’uboldese, in tre occasioni: la prima al cinquantesimo neutralizzando un potente destro a rientrare di Michele Scavo a ridosso dell’area piccola dopo un doppiopasso sul difensore avversario, la seconda al minuto cinquantatré, volando su un colpo di testa imperioso da calcio d’angolo, poi sul corner seguente ha smanacciato sulla traiettoria insidiosa del pallone.

La saracinesca uboldese ha ceduto solo ad un uno-due micidiale messo a segno da Riccardo Costantino, giocatore ancora in prova per l’FBC Saronno, al sessantottesimo e al settantacinquesimo, doppia infilata intervallata da un salvataggio sulla linea della porta di Lovera e un’altra parata del portiere su tiro sempre di Costantino. La prima rete è scattata dopo un lancio liftato dal centrocampo, tempo di arpionare la palla in corsa e poi tocco sotto a scavalcare l’estremo difensore uboldese. Pochi minuti dopo una punizione chirurgica dal limite, un tiro a mezza altezza che ha bucato Lovera alla sua sinistra. Poi più nulla fino al novantesimo e risultato cristallizzato sul due a uno per il Saronno.

Insomma, in un clima tipico del pre-campionato sono stati tanti gli esperimenti da ambo le parti. Specialmente per il Saronno che, attualmente, sta ancora lavorando sui componenti della rosa provando diversi calciatori, oltre quelli già inseriti ufficialmente nel team di Eccellenza che il 26 agosto avrà una bella gatta da pelare: sfida contro il Rezzato per la Coppa Italia.

Qui lo speciale video con highlights dell’incontro e interviste ai due mister Luca Luigi Petrone (Saronno) e Alberto Maestroni (Uboldese). 

Questo slideshow richiede JavaScript.


Daniele Calvano
@_CalvinDaniels_