A Saronno il M5S parte all’attacco con 3 mozioni

SARONNO – “Tre mozioni presentate dal M5S al consiglio comunale del 16 febbraio, puntualmente, respinte” .

Esordisce così il Consigliere Davide Vanzulli nel comunicato emesso dal M5S. “Non  ci  stupisce  l’astensione  della  Lega  sulla  mozione  del  Baratto  Amministrativo  – prosegue Vanzulli – che per noi rappresenta una tra le proposte più importanti che può certamente aiutare  i  cittadini  saronnesi  maggiormente  colpiti  dalla  crisi  economica.

Trovare una soluzione innovativa per far fronte ad un grosso problema sociale diventa per questa Amministrazione un compito estremamente impegnativo da affrontare celermente, difficile  quindi  accogliere  una  Mozione  che,  seppur  lasciando  nel  suo  testo  libera espressione  partecipativa  a  tutte  le  forze  politiche  che  ne  avessero  avuto  a  cuore l’attuazione,  ne  richiedeva  comunque  massimo  studio  e  attenzione.

La  situazione economica e sociale del nostro Comune, così come in tutta l’Italia, desta preoccupazione soprattutto per le condizioni in cui versano le fasce più deboli della società. Il Comune di Saronno  presenta  notevoli  difficoltà,  a  causa  delle  scarse  risorse  economiche,  nello svolgere  lavori  di  ordinaria  amministrazione.  Attraverso  il  cosiddetto  <Baratto Amministrativo> si potrebbero compiere interventi di manutenzione urbana senza dover
ricorrere ad appalti e quindi a maggiori spese, dando semplicemente la possibilità ai cittadini  disoccupati  o  in  difficoltà  economica  di  rendersi  utili   alla  propria  comunità, svolgendo prestazioni lavorative in cambio della riduzione o dell’esenzione dai tributi locali.

Considerando che ciascun Comune può predisporre un proprio regolamento funzionale alle esigenze e ai bisogni dei cittadini- prosegue il Consigliere del M5S- riteniamo che l’astensione della Lega sul baratto amministrativo, che un numero sempre più crescente di comuni ha accolto e attuato ricavandone grandi vantaggi, sia stata una scelta discutibile, che la maggioranza ha motivato affermando che il progetto è già in fase di studio da parte dell’Amministrazione e che occorrerà tempo prima di poterlo attuare.

vanzulliNoi ne prendiamo atto,  ma  informiamo  gli  organi  competenti  e  i  cittadini  saronnesi  che  non  cederemo
assolutamente su questo punto e monitoreremo la situazione affinché quanto ci è stato detto venga quanto prima messo in atto. Lo stesso avverrà con le altre due mozioni da noi presentate e respinte, riguardanti la modifica della composizione dell’Ufficio di Presidenza, affinché al suo interno vi siano rappresentate tutte le forze politiche presenti in Consiglio Comunale, e la mozione sul parcheggio di Piazza Saragat; anche in quest’ultimo caso l’assessore ha dichiarato di essersi già attivato per riorganizzare i parcheggi nella città di Saronno.

A nostro avviso vi è la necessità e l’urgenza di un progetto di razionalizzazione della sosta specialmente nel parcheggio di Piazza Saragat, in prossimità dell’Ospedale di Saronno. Restiamo in attesa – conclude Davide Vanzulli – e ci auguriamo che, soprattutto per il parcheggio in questione, non ci si fermi alle parole spese dalla Lega sul problema della sicurezza,  ma  si  proceda  ai  fatti  senza  inutili  indugi.

A  distanza  di  parecchi  mesi dall’insediamento della nuova Amministrazione leghista ascoltiamo ancora fiumi di parole su come affrontare i problemi della nostra città, molto è ancora oggetto di discussioni, ma per ora ben pochi problemi sono stati risolti.”